Facebook compra Whatsapp per 19 miliardi di dollari: è la rivoluzione dei messaggi

Admin 20 febbraio 2014 0
Facebook compra Whatsapp per 19 miliardi di dollari: è la rivoluzione dei messaggi
  • Views 888

Il 19 febbraio Facebook ha annunciato che comprerà WhatsApp per 16 miliardi di dollari. L’applicazione per scambiarsi messaggi sugli smarphone ha 450 milioni di utenti in tutto il mondo e, per ora, costa solo un dollaro all’anno, e il primo anno è gratis.

Facebook pagherà 4 miliardi di dollari in contanti e 12 miliardi in azioni per comprare WhatsApp, ma il prezzo finale potrebbe salire a 19 miliardi di dollari. Infatti i dipendenti e i fondatori di WhatsApp riceveranno tre miliardi di dollari in più del previsto, in azioni.

“Facebook sta pagando a caro prezzo un servizio che è molto usato nel mondo, ma poco diffuso negli Stati Uniti”, spiega il New York Times.

La strategia di Facebook. WhatsApp non vende spazi pubblicitari e ha dei profitti molto bassi. Ma Mark Zuckerberg è interessato ad acquistare questo tipo di servizi che attraggono gli adolescenti e i giovani, molto più di quello che ormai fa Facebook. Inoltre l’acquisto rivela una vera e propria strategia dell’azienda. Facebook vuole, non solo crescere come social network, ma ha deciso di controllare “una famiglia” di applicazioni.

“All’indomani dell’annuncio dell’acquisto di WhatsApp da parte di Facebook, tutti si chiedono perché Zuckerberg abbia deciso di spendere questa enorme quantità di denaro, più del pil dell’Islanda, della Giamaica, Bermuda, Fiji e di Monaco messi insieme”,racconta Mashable.

“Zuck non ha perso la testa – spiega Mashable – WhatsApp è stata capace di accrescere il numero degli utenti molto più velocemente di Facebook e nei paesi giusti. WhatsApp potrebbe arrivare a un miliardo di utenti nel giro di pochissimi anni. Dal punto di vista di Facebook, che al momento non ha problemi di liquidità, questa è una buona ragione, che giustifica l’investimento”.

A dieci anni dal suo lancio, Facebook ha 1,2 milioni di utenti, ma è così presente nel mercato mondiale che teme di perdere l’attenzione dei consumatori. “Comprando WhatsApp, che cresce a un ritmo più sostenuto di Twitter e di altri servizi, Facebook entra nel mercato dei consumatori che preferiscono condividere le informazioni in piccoli gruppi piuttosto che su piattaforme più allargate”, aggiunge il New York Times.

Un grafico di The Verge mostra la crescita di utenti di WhatsApp rispetto ad altri servizi:

whatsapp_grafico

“Ora Facebook è un conglomerato, come la Disney”, spiega The Verge. Ogni tassello che aggiunge al suo impero, è un passo verso il controllo monopolistico dei servizi di comunicazione. “Ricordate – aggiunge The Verge – che gli utenti di WhatsApp si scambiano anche 200 milioni di messaggi vocali al giorno. Per molti WhatsApp ha preso il posto delle telefonate, oltre che degli sms”. Mentre Messenger, l’app di Facebook per scambiarsi messaggi, non ha avuto successo.

Facebook non sta solo diversificando i suoi prodotti, ma sta anche diversificando il suo modello di business. Infatti l’amministratore delegato di WhatsApp Jan Koum ha promesso che il servizio rimarrà privo di pubblicità e continuerà a costare solo un dollaro al giorno.

Fonte: Internazionale.it

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.