I viaggi nel tempo potranno mai esser possibili? Alcuni fisici ne simulano uno

Admin 30 giugno 2014 0
I viaggi nel tempo potranno mai esser possibili? Alcuni fisici ne simulano uno
  • Views 750

Da sempre considerati la trama perfetta di racconti fantascientifici, alcuni studiosi cercano di dare una dimostrazione reale e tangibile.

Queensland (Australia) – La possibilità di realizzare viaggi nel tempo è il sogno di qualunque appassionato di fantascienza. Il mondo del cinema da più di trent’anni ha in parte esaudito la sete di conoscenza su ciò che sarà il nostro futuro o sulla possibilità di tornare indietro nel tempo. Da un punto di vista prettamente scientifico, l’ipotesi dei viaggi nel tempo si è fermata all’enunciato della teoria sulla relatività di Einstein per esser ripresa più tardi dalle più moderne teorie di fisica quantistica. È servendosi proprio di queste teorie che alcuni fisici australiani ne hanno simulato uno.Scienziati dell’Università del Queensland hanno riprodotto in laboratorio il viaggio nel tempo di alcuni fotoni, quantità di particelle di luce alla base della fisica quantistica. Il fotone è stato fatto viaggiare attraverso un circuito spazio temporale, un percorso in cui alla fine si ritorna nel medesimo punto dello spazio ma in un tempo precedente, lo stesso tipo di circuito studiato dallo stesso Einstein.

I fotoni sono caratterizzati da una massa pressoché inesistente, che non permette di definire con esattezza il loro comportamento in natura. Utilizzando queste particelle, infatti, gli scienziati avrebbero risolto il dilemma principale dei viaggi nel tempo: l’incontro con i propri antenati. Imbattersi con una versione precedente di se stesso, ad un fotone non avrebbe causato certamente interazioni problematiche.

Non può verificarsi il cosiddetto “paradosso del nonno”: una persona che viaggia indietro nel tempo e accidentalmente uccide suo nonno, pronunciando la propria condanna a morte dato che suo padre o sua madre non nasceranno mai.

Fonte: curiosone.tv

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.