MORIE ANIMALI: DATI ALLARMANTI! IL PIANETA TERRA STA MORENDO?

Roberto 3 dicembre 2014 0
MORIE ANIMALI: DATI ALLARMANTI! IL PIANETA TERRA STA MORENDO?
  • Views 518

Il 2014 ha registrato un picco di morte di animali senza precedenti. I dati sono allarmanti: pesci, mammiferi, uccelli e insetti continuano a morire in 1 ecatombe che non sembra avere fine. Cosa sta succedendo al pianeta Terra, e quali sono le conseguenze per l’umanità?
Nel 1979, lo scienziato inglese James Lovelock propose l’Ipotesi Gaia, un teoria secondo la quale il pianeta Terra sarebbe 1 unico grande organismo vivente.In questa visione, la flora e la fauna planetaria sarebbero parte di questo organismo, un po’ come se fossero le cellule che ne permettono la vita, e noi, esseri umani, faremmo parte di questo organismo.
Il problema, però, è che la moria sembra riguardare animali di tutte le specie e di ogni latitudine. A riportare la sconcertante contabilità di questa ecatombe è il sito End Times Prophecy http://www.end-times-prophecy.org/animal-deaths-birds-fish-end-times.html , sul quale sono registrate quotidianamente le notizie riguardanti le morti di massa.Ogni angolo del pianeta mostra segni di qualcosa che si è rotto nel delicato equilibrio della biosfera. Api, uccelli, mammiferi e pesci muoiono senza un motivo apparentemente chiaro.Miliardi di api continuano a morire, forse a causa dei pesticidi chimici utilizzati in agricoltura, ma potrebbe non essere l’unica causa. Le api sono fondamentali nel processo di impollinazione: senza di esse, non potremmo avere fiori, alberi, vegetali e frutti. È stato calcolato che se le api sparissero improvvisamente, la vita sulla Terra si estinguerebbe nel giro di quattro anni.
Anche i pesci sembrano essere vittime di questa impietosa ecatombe: miliardi di pesci muoiono su scala globale. Milioni di tonnellate di pesci sono morti improvvisamente nel corso dell’ultimo anno. Persone in tutto il mondo hanno visto quantità impressionanti di esemplari galleggiare sulla superficie di mari, oceani e fiumi. Secondo gli esperti, la causa sarebbe da identificare nella riduzione di ossigeno nelle acque. Appena due settimane fa, negli Stati Uniti sono state trovate milioni di carpe morte nel Cumberland River, in Kentucky.L’ecatombe marina riguarda non solo i pesci, ma anche tartarughe, delfini e polpi. Nel Golfo del Messico è stato registrato un numero record di tartarughe e delfini morti. A Singapore sono state stimate circa 160 tonnellate di pesci morti. In Cina, il fiume Fuhe mostrava 40 km di pesci morti che galleggiavano sulla superficie. Senza contare i casi registrati in Grecia, Armenia, India, Canada, Australia, Nord e Sud Inghilterra, Colombia, Costa Rica, Bulgaria, Honduras, Argentina, Danimarca, Brasile, Panama, Iran, Irlanda, Sri Lanka…

morie-animali-mappa

Insomma, cosa sta succedendo? Certamente, le cause delle morti sono molteplici e correlate fra loro e, molto probabilmente, tutte riconducibili all’essere umano, incapace di una evoluzione sociale, culturale e tecnologica in armonia con il cosmo.

oceano-pacifico-fukushima

Fonte: nibiru2012.it

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.