Ragazzo africano costretto a 36 ore di sesso da una ninfomane

Admin 14 giugno 2013 0
Ragazzo africano costretto a 36 ore di sesso da una ninfomane
  • Views 1339

L’ormai famosa ninfomane seriale di Monaco di Baviera è tornata a colpire: la donna ha infatti costretto a ben 36 ore di sesso continuo un ragazzo africano di 31 anni che, in lacrime, ha raccontato la sua tragica esperienza alle forze dell’ordine. La ninfomane era già stata era stata qualche tempo fa ricoverata in una clinica psichiatria a seguito del “sequestro” di un altro uomo ma, non appena è stata rilasciata, è tornata a colpire.

Il ragazzo africano vittima delle perversioni sessuali della donna ha raccontato di averla incontrata su un autobus e di averla poi seguita a casa non pensando minimamente a quali sarebbero state le conseguenze del suo gesto. Qui infatti è stato costretto a ben 36 ore di sesso continuo… un martirio del quale non riusciva a liberarsi visto che la donna aveva chiuso a chiave l’appartamento e gli aveva sottratto il cellulare chiedendogli poi dei continui amplessi. Il ragazzo, decisamente turbato dall’accaduto, ha poi raccontato tutto alla polizia tra le lacrime descrivendo l’accaduto come un vero e proprio incubo. Interrogata dagli agenti la ninfomane ha spiegato che il suo comportamento è dovuto al profondo desiderio di maternità, speriamo che questa volta i medici riescano a liberarla dalle sue ossessioni.

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.