“Se non potete fermare lo stupro, gustatevelo”

Admin 24 maggio 2014 0
“Se non potete fermare lo stupro, gustatevelo”
  • Views 791

Hanno lasciato molti sbigottiti le parole di Ranjit Sinha, alla guida del Central Bureau of Investigation indiano, l’equivalente dell’FBI in India.

Durante una conferenza stampa in cui si parlava di gioco d’azzardo, illegale ma diffuso nel paese, Sinha se ne è uscito con un paragone decisamente sfortunato alla domanda se le scommesse sportive andrebbero legalizzate: “È facile dirlo quando non si è in grado di fare rispettare la legge, è come dire che se non puoi fermare lo stupro dovresti godertelo”.

Il paragone ha gettato benzina sul fuoco delle polemiche sulle frequenti aggressioni sessuali in India (un uomo ha violentato addirittura una mucca qualche giorno fa), con politici e associazioni che hanno chiesto le dimissioni di Sinha, accusato di banalizzare lo stupro e di essere di cattivo esempio in un paese dove a volte la polizia è accusata di non accettare neppure le denunce dalle donne per le aggressioni subite.

Sinha si è difeso spiegando che la sua intenzione era esattamente l’opposto, e cioè sottolineare come il fatto che si sia in una condizione di impotenza non rende accettabile il reato, scusandosi per l’analogia inopportuna.

Fonte: notizie.delmondo.info

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.