USURAI DI STATO: SBAGLIA IL VERSAMENTO INPS DI 1 CENTESIMO, CARTELLA EQUITALIA DA 58,28 EURO

Admin 4 settembre 2013 0
  • Views 911

ROVIGO – L’omesso versamento di un centesimo lievita all’Inps la bellezza di seimilaseicentoquindici volte. Scherzi della burocrazia. Ne sa qualcosa Luciano Giaretta, imprenditore agricolo di Villadose, in Polesine. «È una cosa incredibile – sbotta l’agricoltore – Io ho pagato, per carità, ma a ben pensarci è tutto così ridicolo e anche un tantino assurdo».

Nel 2009 l’agricoltore versa all’Inps i contributi unificati per sé e per i suoi due dipendenti. Doveva pagare 3.363,01 euro. Solo che nel bollettino arrotonda la cifra, cosicché il centesimo viene omesso. Dopo 4 anni gli arriva un sollecito: quel pagamento all’Inps non risultava. A quel punto l’agricoltore cerca e trova il modello F24 e lo porta sia all’Ente previdenziale che ad Equitalia. La vicenda sembrava chiusa lì. Invece no. Arriva una lettera, datata 13 giugno, e porta la firma di Giuliana Ballarini, direttore dell’Inps di Rovigo. “Gentile contribuente, da controlli effettuati sulla sua posizione contributiva è emersa la necessità di apportare le variazioni di seguito riportate…”. Residuo tributo: un centesimo. Sanzione: 55,28 euro.

Fonte: bastacasta.altervista.org

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.